Papyrus, 1984
bronzo
225 × 86 × 28 cm

(scheda 740 del Catalogo ragionato)


"L’idea portante di quest'opera - racconta Pomodoro - è quella del foglio, con tutte le connesse significazioni culturali che ha in sé: il racconto, il pensiero, la storia, l’esperienza, l’esistenza da tramandare... esigenza di memoria che allude tuttavia alle forme di moderna trasmissione della parola scritta. Il mio foglio si dilata e si ingrandisce, incorporandosi nello spazio tramite la superficie ondulata e mossa: la memoria antropologica convive col naturale, e il tecnologico affianca l’elemento arcaico o barbarico. Il foglio arcaico era ottenuto dalla pianta del papiro, la carta è assai posteriore, e da sempre la parola papiro ha per me il suono di cosa indiscutibile o molto autorevole".