Orizzonte, 1958, I, 1958
piombo, stagno e legno
90 × 200 × 29 cm

(scheda 92 del Catalogo ragionato)

Scrive Flaminio Gualdoni (2013): "Lo svolgimento orizzontale anche marcatamente espanso e una filigrana latamente paesistica caratterizzano questo tempo primo di Pomodoro. Il segno vi è nitido, scandito, poggiante sullo spazio di fondo, al quale non si sente ancora connaturato. Lo sviluppo immediatamente successivo è proprio il porre in rapporto essenziale la trama dei segni e la sostanza plastica dello sfondo, come se essa vi affiorasse in una sorta di agonistica spinta vitale, o vi si depositasse come su un paesaggio estraneo ma ben presente".