La luna il sole la torre, 1955
argento e rete di ottone patinata
38 × 48 × 3 cm

(scheda 12 del Catalogo ragionato)

"I miei interventi sul bassorilievo venivano dalla pittura, da Klee, e forse da certi concetti spaziali di Fontana" dichiara lo stesso Pomodoro in un'intervista rilasciata a Sam Hunter nel 1974. 
Le opere di questo periodo, infatti, trovano profondi riferimenti in Paul Klee, a cominciare dai titoli. Del resto Pomodoro conosceva Klee già dal 1949, quando in una libreria di Pesaro aveva trovato un libro sull’artista, allora già noto in Italia poiché gli era stata dedicata un’intera sala alla Biennale di Venezia del 1948.